YOGA E IPERTENSIONE

Yoga e ipertensione

Yoga e ipertensione

 SOFFRI DI PRESSIONE ALTA?

ECCO UN FACILE ESERCIZIO PER AIUTARTI A REGOLARE LA PRESSIONE ARTERIOSA 

 

L’ipertensione è uno dei distrurbi sicuramente più diffuso nella nostra società; si stima che circa il 31% degli italiani soffra di pressione troppo alta. Questa può essere data da numerosissimi fattori, tra i quali uno stile di vita poco equilibrato e sedentario, un’alimentazione non corretta, nonchè una predisposizione genetica. E’ importante non sottovalutare il problema in quanto una pressione arteriosa elevata è un fattore importante di rischio per numerose malattie, ictus o infarti. Uno dei modi per affrontarlo e soprattutto per prevenirlo, è un cambio alle proprie abitudini e al proprio stile di vita all’interno del quale lo yoga può essere un grande alleato. Ciò viene anche dimostrato da autorevoli studi quali quello presentato da Debbie Cohen, dell’University of Pennsylvania, che ha verificato come delle persone ipertese che praticavano 2-3 sessioni di yoga settimanali per un un determinato periodo di tempo, sono riuscite a riportare i valori nella norma senza l’uso di farmaci.

Come lo yoga interviene?

  • Respirazione: attraverso adeguate tecniche di respirazione puoi attivare il sistema nervoso parasimpatico che permette i cali di pressione;

  • Rilassamento (yoga nidra) e meditazione: l’ipertensione, nella maggioranza dei casi, è dovuta ad un’eccessiva tensione mentale, definita ipervigilanza. Il rilassamento e la meditazione ti permettono di lasciare andare ogni preoccupazione e rigenerare profondamente la tua mente, intervenendo quindi anche sulla pressione sanguigna.

  • Esercizi e asana (posizioni mantenute); questi possono agire direttamente sulla dinamica vascolare, rafforzando il muscolo cardiaco e garantendo un’adeguata irrorazione sanguigna.

   

PASCHIMOTTANASANA (La posizione rivolta ad occidente)

  1. Siedi con la schiena dritta e le gambe allungate in avanti;

  2. Le cosce e i piedi si toccano e le punta delle dita sono rivolte verso l’alto;

  3. Inspirando distendi le braccia verso l’alto;

  4. Espirando piega lentamente il busto in avanti e allunga le braccia afferrando, se possibile, con le mani le piante dei piedi o fermati fin dove ti è possibile, nel rispetto dei tuoi limiti. Se incontri difficoltà puoi provare ad aiutarti passando un fulard attorno ai piedi tenendolo con le mani e, ad ogni espirazione, allungarti un pò più facendo attenzione a non “ingobbirti” troppo e a tenere le spalle ben aperte. Mantieni per qualche respiro e poi sciogli lentamente la posizione ripercorrendo gli stessi movimenti a ritroso.

 

Questa è una semplice posizione che ha numerosi benefici tra i quali un’effetto calmante, scarica il cuore e ti può aiutare ad abbassare la pressione arteriosa. Occorre tuttavia ricordare che non ci sono posizioni “miracolose”, puoi infatti ottenere risultati importanti e duraturi solo all’interno di una pratica ragolare di yoga che include tutti i suoi aspetti e di uno stile di vita corretto! 

Vuoi provare questa ed altre efficaci posizioni per migliore la tua salute?

 Vieni a trovarci!

In collaborazione con il blog:

passione yoga

passioneyoga

[iphorm id=”1″ name=”Contatti”]